Sempre di domenica.

Eccolo, il momento che aspetto, sempre.
Soprattutto/Sempre di domenica.
20:00, the grigio comprato a Londra, un cucchiaio di miele e i miei kellog’s gialli non glassati. Quando sono a un quarto della busta significa che sono miei: le dita che porto alla bocca e il cucchiaino per le briciole che immergo dentro il mare di cereali possono essere riutilizzati più volte senza che nessuno mi dica niente, senza che mi rompano loro e l’igiene. [L’oro e l’igiene.]
Poi, apri megavideo, telefilm del momento. Questa volta Flash Forward e Le situazioni di Lui&Lei; sono cose che mi mettono l’anima in pace.
Altrimenti mi metterai a pensare. Pensare è come avere rapporti sessuali a quattordici anni senza metodi contraccettivi: gravida di problemi.
Comunque pensare resta una cazzata. Una cazzata enorme. Mia mamma mi ha iscritta al classico perché sono sempre stata brava a pensare [che talento del cazzo], e al classico ti insegnano a pensare. Non serve a un cazzo pensare se non a farti le pippe.
[le pippe se le fa pat’t]
Non so quanti blog abbia tenuto in diciannove anni di vita, però suppongo che questo sia l’ultimo. Non so, me lo sento, e speriamo sia così. Sto scrivendo una cosa, voglio dedicarmici (non oso definirla ancora bene, perché sembra più una terapia senza dottore che altro); ne ho anche estrapolato un piccolo pezzo da mettere in questo post.
[ettiritittittì]
Scrivo su di un blog perché in fondo, in fondo, do ragione a Sara: è pur sempre un’esercitazione.
Esercitiamoci.

Annunci

Pubblicato da

claudiarabij

Vagheggio su temi letterari, significati reconditi, spezzo e analizzo, mi emoziono, scrivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...