Преступление и Наказание (и Разрушение)

Aver smesso di avere profili pubblici/essere iscritta a social network di ogni sorta, in aggiunta all’impedimento fisico che mi porto appresso dal 6 maggio a questa parte, e quindi la conseguente estraniazione dalla vita sociale di sempre/il mio isolamento obbligato, questo, in toto, è ciò che ho sempre voluto da che ho scoperto che “la vita mi fa senso”, ma non aveva mai assunto quelle pieghe nichilistiche, di nessun genere, che in passato sarei riuscita ad attribuirgli facilmente… fino a sabato scorso. Quando mi sono crogiolata nel mio infiacchimento.
E, badate, non è cominciato quando, alle 8emmezzo, ho deciso che invece di una chiacchierata al telefono – tramite col mondo esterno – preferivo Antonioni, e neanche quando sono venuta a sapere che mi ci sarebbero voluti ulteriori giorni per riabilitarmi completamente. No.
Ho cominciato a godere della mia lontananza da tutto e tutti quando ho ripreso in mano Delitto&Castigo. Con la scusa imperdonabile di avere scelto Dosto* per l’esame di Sociologia della Letteratura, ho abbandonato declinazioni, casi, stati perfettivi e imperfettivi dei verbi, ho abbandonato Weber, Hegel e Fonvizin per darmi di nuovo alla matta e disperatissima lettura del romanzo più più di sempre.
E’ vero che avvenimenti esterni che hanno intaccato cuore e mente hanno contribuito fortemente a questo mio allontanamento (ir)reversibile.
Non aver avuto niente a che fare con lui, in realtà, tutto questo tempo, nonostante Bach, nonostante la sua mano sul mio petto e la mia testa sul suo, nonostante tutti i baci, nonostante tutto questo, intendo, mi ha… bè, adesso il termine migliore che mi viene per descrivere questo stato d’animo è ‘blasé’, sì, francese. Sono completamente blasé, non c’è che dire.
Ed ero, sabato sera, talmente blasé che neanche ci ho pensato poi molto, ho posato tutto quello che stavo studiando per gli esami, di botto, e ho preso Dostja**. Mi stava aspettando già da qualche giorno, tra Sofocle e il Kovalev, sopra una pila di libri non indifferente. L’edizione comprata un’estate, di fretta, sulle bancherelle di Port’alba. Quella economica Newton, 5 euro. Il ritratto di Egon Schiele che mi fissava, dalla copertina, col suo sguardo da pazzo. Non ho resistito. Non mi sono rassegnata, ehi, mi sto solo adattando al mio attuale stato psico-fisico; non ho smesso di studiare, tutt’altro, ma non mi basta, adesso, venire a conoscenza dei rapporti palpabili tra economia e religione, né tantomeno mi basta saper usare -o meno- un aspetto del verbo invece che un altro a seconda di quand’è stata fatta e in che modo l’azione: non posso affrontare, adesso, nessun tipo di attività che non sia il devasto.
Il mio dosto-devasto***.
Ci sono ricaduta, è evidente, c’è poco da fare.
Perlomeno non sono di quelle persone che cascano in un bicchiere di alcool -i miei reni sono quelli che sono- o di eroina -le mie tasche pure-. Io sniffo le disavventure di Raskolnikov, mi faccio dei suoi deliri, m’ubriaco della sua perversione. Piango già al pensiero che finirà, tra 400 pagine; piango al pensiero che ne soffrirò l’astinenza.
Ma come tutti i devasti, anche il dosto-devasto, porta, immancabilmente, necessariamente, a una fine. Che sia quella dell’anima mia o quella di un romanzo, poco importa: la differenza è nulla, e la sorte delle due, quasi sempre, coincide.

*diminutivo di Dostoevskij
**vezzeggiativo di Dostoevskij
***parola composta da Devasto e Dostoevskij.

Annunci

Pubblicato da

claudiarabij

Vagheggio su temi letterari, significati reconditi, spezzo e analizzo, mi emoziono, scrivo.

2 pensieri su “Преступление и Наказание (и Разрушение)”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...